Torta con la ricotta

Confesso che questo dolce mi ha fatto dannare. Non lievitava bene, restava crudo dentro, la ricotta era fresca? freschissima. Hai messo il lievito? Certo. Insomma niente da fare. Poi un giorno ho letto che la ricotta doveva essere a temperatura ambiente. No, non ci credo…… cioè io mi sono esaurita con i tentativi, mille ricettine diverse, con burro, senza il burro, con olio, senza olio, più lievito, meno lievito, e il problema che mandava a monte il dolce era la temperatura della ricotta???? Ebbene sì… proprio così. Infatti da quando impasto la ricotta dopo averla lasciata fuori dal frigo per una mezz’oretta, come tutti gli altri ingredienti,mai avuto nessun problema!!Urrà!

300 gr. di farina

300 gr. di ricotta

3 uova

150 gr di zucchero

50 gr di burro fuso ( potete usare anche olio di semi)

3 cucchiai di latte

1 limone scorza grattugiata

1 arancio scorza grattugiata

1 bustina di lievito per dolci

zucchero a velo

Con il frullino sino a renderli spumosi

Lavorate in una ciotola a parte la ricotta con un cucchiaio di legno sino a renderla una crema. In una terrina montate i tuorli, le scorze e lo zucchero con il frullino, devono essere spumosi. Ora setacciate la farina con il lievito e amalgamatela poco per volta alternandola con il burro e il latte. Ora potete aggiungere gli albumi ben montati con delicatezza, dal basso verso l’alto.

Trasferite nella teglia prescelta ed infornate per circa 35 minuti a 180 gradi. Aspettate che intiepidisca prima di trasferirla sul piatto da dolce e infine cospargete con zucchero a velo.

Una scusa per un te o un caffè!