Pan brioche …

con miele e yogurt greco. ( click on page 2 for English version)

Pacchetto per un amica!

E’ tornato il lievito di birra al supermercato. Come se avessi visto finalmente l’acqua nel deserto ne ho preso 4 panetti: chi mi ferma ora? La scadenza ti ferma, scema che sono! No io non lo surgelo, ho paura che poi usandolo non faccia il suo dovere per vendetta. Quindi mi ritrovo con 4 panetti da 25 gr. e come li consumo? Una pizza, un infornata di brioches, eh… ne avanzano sempre due. Quindi ho deciso che uno lo sacrifico per provare a fare un pan brioche con yogurt greco e miele di fior d’arancio.

Ho adocchiato la ricetta mesi fa, l’ho trascritta con ben 2 asterischi, nell’entusiasmo delle mie prime brioche. Poi l’ho dimenticato. Ora sfogliando i miei caotici appunti eccolo qua, dall’aria ariosa e soffice.

E allora produciamo, su su che di tempo ne ho!

600 gr. di farina

25 gr. di lievito di birra fresco

120 ml. di latte

1 cucchiaino di zucchero

2 uova intere

1 tuorlo

150 gr. di miele di fior d’arancio

250 gr. di yogurt greco

60 gr. di burro

Vaniglia ( io ho usato una bustina di bourbon )

1 pizzico di sale

Per prima cosa ho preparato il lievitino con:

il lievito sciolto nel latte a temperatura ambiente e 50 gr. di farina. Ho amalgamato bene, coperto e lasciato lì per una mezzora.

Nel frattempo ho pesato e preparato il resto degli ingredienti.

Nella planetaria ho messo metà della farina con il sale e ho cominciato ad impastare con il gancio. Ho aggiunto il lievitino, poi lo yogurt. Ho aumentato i giri aggiungendo il miele, le uova uno alla volta aspettando che venissero ben assorbite. Ho aggiunto tutta la farina rimasta e una volta amalgamata ho aggiunto il burro morbido.

Ho impastato sino a che l’impasto non ha cominciato a salire sul gancio.

L’ho preso e messo sul piano, l’ho impastato qualche minuto a mano e poi, fatta la palla, l’ho messo a lievitare in una grande ciotola dentro il forno spento, circa due ore.

Quando l’impasto dopo due ore ha raddoppiato il volume l’ho ripreso e diviso in sei panetti. Ho fatto un filoncino con ognuno e poi con tre ho composto la treccia. Quindi avrete due trecce. Le ho disposte nella teglia foderata di carta forno a lievitare per un oretta.

Ho spennellato con un pò di latte la superficie e distribuito anche la granella di zucchero.

Ho infornato a 180 gradi ventilato per circa 30 minuti.

Come si nota anche dalla foto sono veramente delle nuvole, anche a tenerli in mano… sono leggerissimi, soffici. Un pan brioche veramente speciale, non vedo l’ora di prepararlo di nuovo!

A differenza della treccia svizzera, Zopf, mi sembrano ancora più soffici, più brioche che pane: sarà lo yogurt o il miele, insomma una squisitezza!

2 risposte a "Pan brioche …"

  1. mi da tentu amica…..mi sembra piu semplice delle brioche che avevo provato a fare su tua ricetta:buone ma faticose e sopratutto di aspetto……goffo.anche io non so piu’ dove mettere il lievito,ho anche quello madre,prima o poi lo abbandono in qualche vicolo nascosto!!!

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.