Oggi……trippa!

La mia pianta di menta si è ripresa!

Nella solita passeggiatina al mercato mi sono fermata dal mio macellaio. Stava preparando per l’esposizione, nel suo grande e lucido bancone la lingua, il cervello, il fegato e la trippa, rigorosamente di manzo. La mia dolce metà non mangia nessun tipo di comune interiora, no fegato, no cervello ecc. L’unica cosa che mangia di queste parti ‘povere’ è la trippa. Mi sono ricordata di avere in frigo un avanzo di salsa di pomodoro fresco, della mia piantina di menta che con le belle giornate si era ripresa, la trippa già pulita, lavata, fresca e bianca… insomma il piatto era già fatto! Alcuni la servono in brodo, sì certo profumata, ma che per me non si può proprio guardare, figuratevi mangiarla. Io invece la preparo come se fosse un piatto di pasta…..ma molto meno calorica!!!!! (circa 108 kcal per 100 gr.)

Il piatto lo preparo in 20 minuti o poco più.

500 gr. di trippa già pronta per la cottura

400 gr. di sugo di pomodoro fresco (vedi ricetta)

Menta fresca

Parmigiano

In una pentola media metto il sugo che ho già pronto, la trippa affettata sottile e risciacquata ulteriormente, accendo il fuoco e ….ciao. Giro ogni tanto perché non si attacchi nulla. Dopo 20 minuti circa spengo il fuoco, trito una bella manciata di foglie di menta fresca, una girata e il piatto e pronto. A tavola ci sarà il parmigiano da aggiungere come si fa con la pastasciutta!

Come una pastasciutta ma meno calorica!!!